Home

Introduzione alla lingua giapponese

日本語マダファッカ、話しますか?!

Questa guida di giapponese nasce dall’esigenza dell’autore di mettere ordine nei suoi appunti e condividere con altri che, come me, studiano da autodidatti questa lingua meravigliosa, un aiuto valido e chiaro per affrontare le basi della grammatica con alcune curiosità sul paese del Sol Levante.

med_1431099347_image

Che cosa serve per studiare il Giapponese?

Prima di tutto padroneggiare abbastanza bene almeno due dei tre sistemi di scrittura (hiragana e katakana) e un’immensa pazienza per studiare e ricordare tutti i kanji essenziali per la vita di tutti i giorni: sono almeno 2500 i 常用漢字 (jōyō kanji), cioè gli ideogrammi di uso comune !

È davvero difficile studiare questa lingua?

disperazione
Voi dopo la seconda lezione

Ni. Il giapponese è decisamente una lingua molto molto semplice, ancora più dell’inglese. Non ci sono problemi di genere o numero nè di coniugazione verbale: l’unico grande problema è lo studio degli ideogrammi, ma è anche la parte più interessante: non trovate?

Allora dov’è il problema?

Quando si inizia a studiare questa lingua ci si trova sempre in una situazione tra la disperazione e l’ansia da prestazione. Le domande più comuni sono relative alla pronuncia, alla differenza (a volte minima) tra i vari caratteri, alla correttezza della scrittura e infine al pensiero se mai nella tua vita ti troverai ad usare quel carattere specifico. Studiare giapponese dovrebbe soprattutto trovare un metodo per imparare le regole, per ricordare più velocemente e per evitare quegli errori comuni che nessuno si prende la briga di spiegare.
Per quanto mi riguarda, il lavoro che ho dovuto fare per capire concetti anche elementari è stato incredibilmente faticoso: non avendo nè maestri nè persone di riferimento ho dovuto fare tutto il lavoro da solo, spesso confrontandolo con spunti trovati sulla rete o nei libri di testo in maniera estremamente frammentaria. Studiare giapponese è difficile perchè, come sempre, le persone non sono capaci di insegnarlo. Con questo non sto dicendo di essere meglio io, non ne avrei mai l’arroganza. Sto solo lamentando una realtà che purtroppo esiste in ogni disciplina e causa tutti gli inconvenienti di cattiva educazione presenti nelle materie di ogni genere.
Tutti i problemi legati alla maniera con la quale si imparano i kanji, le loro pronunce e i loro usi all’interno della frase sono totalmente fuori dall’interesse del “professore” che non si cura della difficoltà e dell’irrazionalità con la quale propone l’argomento.

Gli strumenti giusti per il lavoro giusto…

Da autodidatta ho utilizzato gli strumenti più disparati per imparare le nozioni di base ed aiutarmi nello studio dei Kanji. Ho trovato particolarmente utili alcune app per iPhone e iPad che linko qui sotto (non avendo Android o Windows Phone non saprei indicare applicazioni per questi sistemi operativi).

Questa lista è solo un abbozzo: per una panoramica decisamente più completa andate a vedere cosa ho inserito qui, per i primi cinque un premio simbolico.

… e gli esercizi

Al fine di rendere l’esperienza su questo sito il più completa possibile, alla fine di ogni lezione e in una sezione separata allegherò dei pdf con esercizi mirati e relative soluzioni.

Tutti gli esercizi presenti sono interamente fatti da me, poichè mi sono reso conto che in rete non è così facile trovare esercitazioni mirate e soprattutto in lingua italiana.
L’organizzazione è basata sugli argomenti trattati nella teoria, con esempi su come si svolge l’esercizio e la lettura in furigana dei kanji presenti.

kanjiklub
Non seguo altri siti per imparare il giapponese, giuro!

I consigli per affrontarli al meglio sono prima di tutto procurarsi un dizionario dei termini come questo ma soprattutto un applicazione che permetta di trascrivere in modo veloce le parole e conoscerne subito il significato. Io consiglio senza ombra di dubbio questa perchè fino ad adesso è risultata la più completa e meglio organizzata.
Fa parte dell’esercizio anche la fatica di abituarsi a cercare ogni volta parole nuove, impararne le letture e i significati.

NON vi consiglio assolutamente l’utilizzo di Google Traduttore, poichè altamente inaffidabile!

Via via che procederò nella grammatica non darò più indicazione della traduzione dei termini negli esercizi e toglierò il furigana dalle parole già affrontate. Non è cattiveria, ma un modo per imparare i termini tramite la ricerca e l’approfondimento personale.

9 thoughts on “Home

  1. Super sito per imparare il giapponese! Le lezioni sono chiare e, se si ha qualche dubbio, le spiegazioni arrivano tempestivamente dal gentilissimo Davide. Grazie mille!!

    Rispondi

  2. Era proprio quello che cercavo! Lezioni chiare e mai noiose, inoltre l’autore è sempre veloce e disponibile a rispondere in caso di dubbi!

    Rispondi

  3. Semplicemente perfetto!
    chiaro, semplice e simpatico!
    grazie a te ho appreso regole che in mesi di università mi erano rimaste ancora confuse.
    lo consiglio a tutti!

    Rispondi

  4. Il sito è fatto con precisione e passione. Lo consiglio caldamente a chi vuole imparare il giapponese anche divertendosi. Grazie!

    Rispondi

  5. Sito parecchio utile e tempi di risposta veramente brevi , con risultati ottimi in breve tempo , ringrazio Davide per la sua ottima idea

    Rispondi

  6. Il sito è molto chiaro,spiega tutto in maniera ottimale. Un’ottima risorsa per lo studio di questa fantastica lingua! Grazie mille!

    Rispondi

  7. Davvero un sito ben fatto e chiaro. L’autore dei vari testi si concentra su difficoltà e su particolari che di solito gli altri siti danno per scontati.

    Lo studio dei kana è ben impostato ed anche le linee guida delle varie gif rendono davvero molto chiaro il tutto.

    Anche lo spirito comico dell’autore è uno dei punti focali del sito in quanto ti offre, con delle battute al punto giusto, lo stacco mentale che ti serve per andare avanti con lo studio. In altri siti, molto più seriosi ed alle volte meno seri, la troppa seriosità fa stancare prima chi legge e rende il tutto più pesante. Per fortuna in questo sito ciò non succede.

    Vi sono delle spiegazioni a livello grammaticale e a livello concettuale molto chiare e ben fatte e spesso l’autore spiega in parole semplici, concetti che nei libri sembrano complessissimi.

    Da sottolineare anche la disponibilità dell’autore del sito che si è dimostrato subito pronto ad aiutare e a dare consigli anche tramite i canali da lui offerti sulla parte destra del sito (es:telegram).

    Infine, ma non meno importante, mi sento di evidenziare anche lo spirito curioso dell’autore che spesso fa alcuni commenti che ti portano a riflettere e a cercare cose nuove riguardanti il Giappone: l’autore con il suo fare ti trasmette una sana curiosità che ti permette di migliorare te stesso e di curiosare in ambiti che, magari, non avresti mai creduto interessanti.

    Rispondi

  8. Ciao Davide ho scoperto da poco il tuo blog, veramente ben fatto! Lo sto utilizzando per studiare! Volevo solo dirti che nella sezione esercizi delle schede dei Kanji hai caricato due volte la stessa scheda nella 7 e nella 8, spero metterai quella giusta. Grazie per il tuo lavoro

    Rispondi

    1. Ciao! Sono super felice che ti stia trovando bene 🙂 Ho subito aggiustato il link corrotto, così potrai continuare a farti del male studiando i kanji. Per qualsiasi altra domanda non avere indecisioni e fai visita alla sezione contatti, sperando che i link funzionino a dovere

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *